NewsPolitica

On. Ida Carmina , approvato Odg tutela Valle dei templi

On. Ida Carmina M5S: “Viva soddisfazione per l’approvazione all’unanimità il mio Odg per la tutela e la valorizzazione del Parco della Valle dei Templi. Adesso il Governo sia coerente e consequenziale e riveda le posizioni sull’eventuale costruzione del rigassificatore di Porto Empedocle recedendo dall’ insano proposito di realizzare un ecomostro in prossimità del bene di valore universale Patrimonio UNESCO”    

Al termine di una lunga giornata alla Camera, interviene l’On. Ida Carmina, deputato del M5S che comunica con soddisfazione che all’interno del ddl ecoproteste che sanziona duramente chi deturpa e imbratta beni culturali e paesaggistici, è stato approvato il suo Odg che impegna il Governo alla tutela e alla conservazione del Parco della Valle dei Templi di Agrigento, patrimonio Unesco e insediamento genito della Dichiarazione di Eccezionale Valore Universale dall’ONU nel 2015.

“E’ un primo significativo passo avanti e l’approvazione del mio Odg mi rende cautamente ottimista: approvato all’unanimità l’impegno di tutela richiesto al Governo, cureremo che detto impegno sia portato avanti e non cada nel vuoto. Ringrazio anche i colleghi Pisano e Iacono che hanno controfirmato e sostenuto questa causa e con cui collaboriamo per le battaglie per il territorio. La Valle dei Templi va tutelata senza se e senza ma. Il mio Odg va nella direzione più logica e cioè di una tutela assoluta del bene culturale, ecco perché adesso sarebbe logico che il Governo rivedesse le sue posizioni in merito all’eventuale costruzione di un rigassificatore a Porto Empedocle, a ridosso del Parco Archeologico di Agrigento, totalmente incompatibile con il territorio e l’area Unesco. Auspico che il Ministro Sangiuliano sia coerente al fine di far recedere il Governo dall’insano proposito di realizzazione di un rigassificatore nella città di Camilleri e di Pirandello, a poca distanza dalle Valle dei Templi e dalla Scala dei Turchi. Io e il M5S ribadiamo e confermiamo il nostro NO convinto ad una opera inutile, costosa, dannosa, pericolosa e in contrasto con tutte le norme di buon senso. Voglio sperare che il Governo Meloni abbia un atto di resipiscenza, sia consequenziale e non abbia preclusioni a fare una marcia indietro quanto al rigassificatore a Porto Empedocle, il porto dell’antica Akragas, prossimo alla Valle , avendo rispetto e considerazione di uno dei beni culturali e archeologici più importanti del mondo, dove si trovano le radici identitarie della nostra civiltà, il Parco archeologico più grande d’Europa , laddove dell’Antica Grecia rivive ai giorni nostri”

Articoli Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto