CronacaNews

Rissa e omicidio in discoteca, indagato ai domiciliari 

Arresti domiciliari per Andrea Cangemi, il ventenne accusato dell’omicidio di Francesco Bacchi, ucciso a Balestrate nella notte tra sabato e domenica, nel corso di una rissa che era iniziata nella discoteca Medusa e proseguita fuori. Lo ha deciso il gip del tribunale di Palermo Claudio Emanuele Bencivinni, che ha accolto la richiesta dell’avvocato Bartolomeo Parrino. Cangemi durante l’interrogatorio all’udienza di convalida ha confermato la sua versione: ha negato di aver voluto uccidere e ha detto di avere colpito Bacchi dopo essere stato aggredito. La procura gli contesta l’omicidio preterintenzionale e la rissa aggravata.

In aula sono state anche visionate alcune immagini degli impianti di video sorveglianza che hanno ripreso alcuni momenti della rissa culminata poi con la morta di Francesco Bacchi. Domani si terrà l’autopsia sul corpo di Francesco Bacchi. L’esame autoptico, disposto dalla procura di Palermo, servirà per acquisire nuovi elementi sulle cause del decesso. Mentre le indagini proseguono per ricostruire l’esatta dinamica e attribuire altre eventuali responsabilità. Sono stati sentiti diversi testimoni e, anche dopo l’analisi delle immagini degli impianti di video sorveglianza che però non hanno del tutto chiarito la vicenda, ci sono altre persone iscritte nel registro degli indagati tra cui figurerebbero anche dei minorenni.

Articoli Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto