NewsSport

Alla giavellottista Giusi Parolino il premio Fidal Sicilia 2023:  Festa dell’atletica siciliana

La giavellottista di Agrigento Giusi Parolino, atleta della ASD Milone Siracusa, conclude l’anno agonistico  portando a casa anche il Premio Fidal Sicilia 2023.Anche in questo 2023 la campionessa Giusi ha fatto registrare nel lancio del giavellotto un successo dietro l’altro:medaglia d’oro campionati italiani lanci lunghi invernali;  medaglia d’oro campionati italiani estivi; medaglia d’oro finale nazionale scudetto CDS 2023; medaglia di Bronzo ai Campionati EUROPEI 2023; oltre ai tanti prestigiosi premi alla carriera, vari record siciliani e le tante medaglie d’oro regionali. “Un anno ricco di soddisfazioni e successi. Congratulazioni al mio presidente Maurizio Roccasalva per aver fatto raggiungere alla  Milone Siracusa tanti traguardi straordinari; complimenti a tutti i mie compagni e compagne di squadra e ai tecnici per i tanti notevoli risultati ottenuti in questo splendido 2023″, dichiara la giavellotista Parolino che in questo periodo si sta dedicando alla preparazione invernale in vista degli obiettivi 2024, e farà il suo esordio alla fase regionale dei Campionati Italiani lanci lunghi invernali assoluti previsti il prossimo 10 febbraio. Per celebrare una stagione ricca di gare e successi, sono stati consegnati circa 140 riconoscimenti alla Festa dell’atletica siciliana che si è svolta venerdì 29 dicembre alle ore 16:00.Location l’Ecomuseo urbano di via Messina Marine a Palermo. Ad organizzare l’evento, la Fidal Sicilia con la presenza del presidente, del vice e dei suoi consiglieri. Sul palco sono saliti atleti giovanissimi, promesse ma anche coloro che ormai vestono stabilmente la maglia azzurra e i gli atleti over 35.Tra i riconoscimenti assegnati, sono stati premiati anche tecnici, società e giudici. 

“La festa dell’atletica siciliana è un momento importante di aggregazione che vuole celebrare i successi della stagione appena trascorsa e ricordare quanto anche  quest’anno il movimento dell’atletica leggera siciliana, sia cresciuto per quantità e qualità. Una festa che deve essere di tutti anche di coloro che non sono rientrati in premiazione”. Queste le parole del presidente della Fidal Sicilia, Salvatore Gebbia. “Ci apprestiamo a vivere un anno intenso, una stagione che avrà il suo clou con i campionati europei di atletica leggera di Roma, le Olimpiadi di Parigi ”. Riconoscimenti sono andati agli atleti siciliani che vestono la maglia azzurra, su tutti gli olimpionici Ala e Osama Zoghlami e agli atleti andati a podio nei campionati italiani in pista nelle varie categorie. Tra i premiati i campioni italiani Mirko Campagnolo nel getto del Peso Juniores, Luca Cavazzuti nei 1000 metri Cadetti, Simone Giliberto nei 400 Cadetti, Sarah Zouhir vincitore del tricolore nel cross corto Promesse ed Elisa Valenti nel Lungo Allieve.Premi speciali alla staffetta 3×1000 dell Siracusatletica che ha centrato il record italiano tra i cadetti, Paolo Castorina della Freelance Atletica Zafferana a podio nel Trofeo Coni Tetrathlon. Per quanto riguarda gli over 35 (uomini e donne) sono stati premiati soltanto gli atleti che sono risultati al primo posto nella graduatoria nazionale per ogni categoria, nelle specialità della pista e su strada;  premiati atleti ed atlete che hanno preso parte al “I Trofeo di marcia 2023”, con l’Atletica San Pietro Clarenza a l’Atletica Savoca SSD società della marcia. Nel corso del pomeriggio, sono stati premiati anche i primi tre classificati del concorso che prevedeva l’ideazione dei loghi che caratterizzeranno maglie e medaglie di tutti i campionati regionali  della Fidal, in programma nella prossima stagione, indoor e all’aperto. Vincitori sono stati  due giovani atleti nisseni, Carlo e Gloria Imbergamo. 

Articoli Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto