AttualitàNews

Comunità energetiche in Sicilia, Giuseppe Catania, consorzio CEV: Presentati progetti per il finanziamento 

Giuseppe Catania, sindaco di Mussomeli e  Consigliere delegato per la Sicilia: “Da componente del consiglio direttivo del Consorzio CEV sono estremamente soddisfatto per il lavoro di supporto realizzato a beneficio di diversi comuni siciliani e nisseni in particolare, finalizzato all’assistenza e consulenza necessaria a partecipare all’avviso pubblico “Promuovere la Sostenibilità energetico- ambientale nei comuni siciliani attraverso le Comunità di Energie Rinnovabili e Solidali.
In queste ultime ore, infatti, sono stati presentati ben 12 progetti finalizzati alla realizzazione delle prime comunità energetiche nei seguenti Comuni: Mussomeli, Bompensiere, Campofranco, Marianopoli, Montedoro, Calascibetta, Calatafimi Segesta, Campofelice di Roccella, Lercara Friddi, Santo Stefano Quisquina, Motta d’Affermo, Castel di Lucio.
Il Consorzio CEV è un consorzio pubblico specializzato nel fornire soluzioni innovative per le attività delle Pubbliche Amministrazioni che vogliono attuare modelli di gestione improntati all’efficienza e al risparmio.
Costituito nel 2002 per accorpare i fabbisogni degli associati in ambito energetico e garantire la riduzione dei costi di approvvigionamento, oggi
il CEV è il punto di riferimento di più di 1200 consorziati distribuiti sull’intero territorio nazionale ed al quale aderiscono o hanno richiesto di
aderire i comuni sopra indicati.
L’obiettivo dei progetti presentati è quello di usufruire delle opportunità contenute nel nuovo bando emanato dall’Assessorato Regionale all’Energia sulle comunità energetiche, che per i comuni siciliani prevede contributi a fondo perduto a totale copertura delle spese di costituzione, in particolare per i costi dello studio di fattibilità tecnico-economica e per le spese amministrative e legali. Attraverso il CEV le Amministrazioni comunali di questi comuni potranno avviare le procedure per la costituzione di comunità energetiche.
In tal modo sarà possibile incidere su un tema estremamente attuale, soprattutto adesso a seguito dello scoppio della crisi energetica legata alla guerra in Ucraina, con il duplice obbiettivo: abbattere i costi delle bollette elettriche dei cittadini grazie all’autoconsumo, ma anche utilizzare la Comunità Energetica come porta d’accesso per ottenere nel prossimo futuro tutti i finanziamenti previsti dai nuovi bandi in tema di transizione ecologica.
Ringrazio i Sindaci e gli amministratori dei comuni sopra indicati per aver dimostrato grande lungimiranza e grande attenzione nei confronti della propria comunità”

Articoli Simili

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Torna in alto